Cicoria ripassata in padella

0
1214

cicoria

La cicoria ripassata è una tipica ricetta romana semplice da preparare, molto economica, gustosissima e che puoi utilizzare come contorno per innumerevoli piatti di carne, pesce o vegetariani. Insomma una ricetta per carnivori e vegani ottima anche come “spuntino da viaggio”. Comunemente conosciuta anche come cicoria ‘strascinata’, la cicoria ripassata in padella è  una preparazione molto semplice e veloce, ideale per accompagnare secondi sia a base di pesce sia a base di carne. La cicoria può essere gustata anche cruda in insalata oppure in una frittata o per farcire un bel panino. Ma una volta in tempo di guerra quando non si poteva acquistare il caffè, si faceva quello con la cicoria……

Ingredienti

1 kg di cicoria
olio extravergine di oliva
4 spicchi d’aglio
1/2 peperoncino rosso piccante
sale fino q.b.
pepe nero q.b.

Preparazione

Innanzitutto pulisci la cicoria scartando la parte del gambo più dura che in genere è qualche centimetro al di sotto della fine delle foglie e metti tutta la parte da cucinare in uno scolapasta o direttamente nella vasca del lavandino. Lava la cicoria come tutte le altre verdure: con acqua abbondante cercando di sfregare le foglie con le mani. Lo scopo è quello di rimuovere i residui terrosi e tracce di concimi eventualmente usati dal coltivatore.

Metti tutta la cicoria pulita in una pentola molto capiente, possibilmente alta, e ricopri tutto di acqua. Accendi il fuoco e metti su la pentola con un coperchio. Attendi l’ebollizione e metti una manciata di sale nell’acqua. dopo 10 minuti di ebollizione inizia ad assaggiare la cicoria: sarà pronta quando la sentirai morbida, tenera e masticabile. A quel punto spegni il fuoco e con lo scolapasta scola bene la cicoria. Ti accorgerai che la quantità iniziale di cicoria si è ridotta anche ad un decimo!

Mentre la cicoria si lessa nell’acqua prendi una padella, metti olio sul fondo e lascia scaldare un po’, metti poi uno o due spicchi d’aglio e il peperoncino a seconda dei tuoi gusti. Se ti piacciono dolce ed amaro insieme unisci al soffritto uva passa e pinoli. Attenzione a tener bassa la fiamma, altrimenti aglio e peperoncino rischieranno di bruciare rovinando il soffritto. Quando l’aglio sarà dorato spegni la fiamma.

Accendi un fuoco abbastanza forte, metti la padella con il soffritto, aspetta che l’olio si riscaldi un po’ ed aggiungi la cicoria ben scolata. Con una forchetta di legno o un cucchiaio di legno mischia la cicoria al soffritto e lascia sfrigolare insieme olio e verdure finchè le verdure non avranno assorbito buona parte dell’olio e il loro colore sarà leggermente scurito. Continua comunque a mischiare fino a cottura ultimata.

Note

Le radici di cicoria, che ne rappresentano la parte più utilizzata a scopo medicinale, contengono sia sostanze zuccherine che sostanze amare, oltre ad alcuni derivati dell’acido caffeico. Per quanto riguarda i sali minerali, la cicoria contiene potassio, calcio e ferro. Il sapore amaro della cicoria è dovuto alla presenza di acido cicorico. Per quanto riguarda le vitamine, la cicoria contiene vitamina C, vitamina B, e le vitamine P e K.

Come nel caso di altre erbe amare utilizzate per il consumo alimentare, proprio per via del suo sapore ben distinto e delle sostanze in essa contenute, alla cicoria vengono attribuite proprietà depurative e disintossicanti, con particolare riferimento alle radici, che sarebbero in grado di stimolare l’attività del fegato e dei reni.

Inoltre, alla cicoria vengono attribuite proprietà digestive, con particolare riferimento alla sua capacità di stimolare la produzione della bile. Essa viene considerata una purga naturale, per via dei suoi effetti lassativi. E’ anche un diuretico naturale. La cicoria avrebbe inoltre la capacità di regolare il battito cardiaco, di ridurre alcuni tipi di infiammazioni e di controllare la glicemia. Dalla cicoria vengono ricavati degli estratti erboristici considerati utili in caso di meteorismo, stitichezza e colon irritabile.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here