Sezze, Consiglio Comunale del, 27 febbraio 2018

0
889
[wpedon id=”6095″ align=”center”]
Il consiglio comunale da nuovamente mandato al sindaco di far valere gli interessi dell’ente in sede di Conferenza dei Servizi dell’Ato4, relativamente alla questione delle partite pregresse che Acqualatina inserisce nelle bollette dei cittadini setini per annualità nelle quali la gestione del servizio idrico integrato a Sezze era appannaggio di un’altra società. E’ questa la decisione presa ieri dalla massima assise cittadina, che è entrata nel merito di una vicenda che va avanti da almeno tre anni e che è stata riportata all’attenzione del consiglio dalla mozione presentata da 4 esponenti delle minoranze, su spinta dei Comitati per l’Acqua Pubblica provinciale e locale. In aula la discussione, dopo la lettura della mozione, è stata aperta dal sindaco Di Raimo, che ha confermato quanto sostenuto dalla mozione relativamente alla questione setina, dicendosi comunque personalmente favorevole alle partite pregresse in sé. Il sindaco ha spiegato come anche in passato si sia interessata l’autorità competente per avere delucidazioni in merito, ma ai quesiti inviati non sono arrivate risposte.
Potete continuare a leggere l’articolo su Mondore@le

[wpedon id=”6095″ align=”center”]

Facebook Comments

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here