+++Foto e Video+++ Sezze, caso segretaria generale: Di Raimo difende le sue scelte

0
1252

“Garantista e in favore dei diritti dell’essere umano” così si è definito il sindaco di Sezze, Sergio Di Raimo, nel difendere la sua posizione in merito al caso di corruzione che ha interessato la segretaria generale del Comune di Sezze, Daniela Falso. La Falso, infatti, attualmente figura nel registro degli indagati al vaglio degli inquirenti, per il caso di corruzione che ha coinvolto il Comune di Pontinia.

La vicenda aveva scatenato le proteste delle forze di opposizione, tanto che il gruppo Sezze Bene Comune aveva ufficialmente richiesto al primo cittadino di disporre la revoca dell’incarico della Falso; il sindaco, dal canto suo, nel corso del consiglio comunale tenutosi ieri pomeriggio, ha respinto con fermezza la richiesta di revoca, invocando il garantismo e il rispetto dei principi di legalità e affermando che, per quanto di sua conoscenza, nessuno avrebbe tentato di trasferire a Sezze il disegno criminoso che ha, recentemente, visto implicato il Comune di Pontinia.

Per continuare a leggere l’articolo andate QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here