26enne ubriaco si addormenta al volante al casello dell’autostrada Torino-Aosta

0
61

Per il giovane è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza e il ritiro della patente

Tornava da una serata trascorsa con gli amici, una serata come tante altre, ma accompagnata da troppo alcol. E, una volta in auto per tornare a casa, il sonno gli ha giocato un brutto scherzo, gli occhi che si chiudevano e la testa sempre più pesante. Fino al casello dell’autostrada dove, col motore acceso, si è addormentato davanti alla sbarra del pedaggio. La disavventura è costata una denuncia per guida in stato di ebbrezza a un ragazzo di 26 anni, residente a Montalto Dora, nel Torinese.

Il giovane ha imboccato, da Torino, l’autostrada A5 Torino-Aosta, guidando per una quarantina di chilometri. Poi il sonno, accentuato dall’alcol della serata, ha preso il sopravvento. Quando è arrivato alla barriera di Ivrea, il ragazzo ha fermato la propria auto davanti alla sbarra del casello, ha fatto per prendere il biglietto dell’autostrada ma si è addormentato con l’auto accesa.

Trattandosi di una barriera automatica, l’allarme è scattato solo dopo qualche minuto, quando il personale di Ativa, la società che gestisce quel tratto della A5 Torino-Aosta, si è accorto di quel pick-up fermo davanti alla sbarra. Ipotizzando un malore al conducente, un casellante, a piedi, ha raggiunto l’auto e, nel frattempo, ha chiamato la polizia stradale. Sono stati proprio gli agenti a svegliare il 26enne, ormai immerso nel sonno con la testa appoggiata al finestrino.

Accertate le condizioni di salute del ragazzo, sottoposto all’alcoltest, è quindi scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza, una salatissima multa e l’inevitabile ritiro della patente. Al cospetto dei poliziotti il giovane ha potuto soltanto ammettere di aver bevuto un pò troppo. Poi, per tornare a casa, ha dovuto chiamare i famigliari.

Poco prima, gli stessi agenti della polizia stradale avevano già sanzionato un altro automobilista ubriaco che, sulla tangenziale nord di Torino, ha centrato un furgone fermo per un guasto sulla corsia d’emergenza, nei pressi dello svincolo di Venaria in direzione Milano. L’uomo, un 44enne residente a Mappano, al volante di una Fiat 500X, aveva nel sangue un tasso alcolico del doppio rispetto al limite massimo consentito.

Per fortuna nessuno dei coinvolti nell’incidente è rimasto ferito in maniera grave.

FONTE YAHOO

Facebook Comments

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here