Pieraccioni: “Sono un 50enne sfortunato in amore, ormai la fidanzata la cerco con la scadenza: come le mozzarelle”

0
74

Il regista ha presentato il suo nuovo film “Se son rose” nel corso di Domenica In ed ha confessato le sue disavventure amorose

Leonardo Pieraccioni torna al cinema e presenta a Domenica In “Se son rose”, il suo nuovo film in uscita il 29 novembre che parla di un uomo cinquantenne alle prese con il suo passato amoroso.

“È la storia di una ragazzina di 15 anni che chiede al padre come mai non ha funzionato con le sue ex fidanzate. Lui sostiene che se tornasse indietro le saprebbe amare. E la ragazzina si fa dare tutti i nomi delle sue ex dalla nonna e manda loro lo stesso messaggio di scuse. Su 10, 4 rispondono all’appello. Così vengono ripercorsi i motivi per cui finisce una storia: litigiosità, grandi cambiamenti, noia”, ha raccontato il regista toscano.

Pieraccioni ha poi continuato spiegando il significato che la pellicola nasconde e che riguarda una sua intima convinzione: “Io sostengo che se si è lasciati per un determinato motivo, quel motivo si ripropone. Se hai tradito continuerai a tradire o, se sei stato tradito, il tradimento tornerà in mente. Questo film lo considero il primo della mia seconda serie. Ho iniziato con “I laureati” raccontando un mondo che conoscevo, quello dei trentenni che non riuscivano a crescere. Ora parlo di cinquantenni che non hanno avuto fortuna nella maratona dell’amore. Adesso sono single. La fidanzata ormai la cerco soltanto con la scadenza: come le mozzarelle”.

La conduttrice Mara Venier ha proseguito incalzando l’artista sui suoi errori amorosi. “Io non ho mai tradito, o almeno credo di non aver mai tradito. Diciamo che il fatto cade in prescrizione e ho la fedina penale pulita. Mi sono sempre preso personalmente le colpe e mi sono sempre innamorato di tutte le fidanzate con cui sono stato. Adesso a 50 anni ho fatto ‘outing’ e ho capito che questi percorsi molto lunghi non sono per me”.

FONTE MSN

Facebook Comments

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here